La Panzanella

La panzanella è un tipico piatto contadino della maremma toscana.

La sua nascita, pare, sia nata dall’uso di bagnare il pane vecchio e secco, perché "il pane non si butta!".
Ne parla anche Boccaccio nel suo Decamerone, lo chiama "pan lavato".

Una volta bagnato veniva mischiato con verdure prese nell’orto dietro casa e ognuno la faceva con quello che aveva, per questo non esiste una vera ricetta originale. È un cibo estivo fresco, economico e di facile esecuzione.

panzanella_toscana

Ingredienti (per 4 persone):

  • 600 gr pane toscano
  • Aceto di vino
  • Olio extravergine di oliva
  • 4 grossi pomodori maturi
  • 1 o 2 cipolle
  • 2 cetrioli
  • Basilico (abbondante)
  • Sale e pepe

Ricetta della mia Panzanella.

Fondamentale per la riuscita di una vera panzanella è l'utilizzo del pane “sciocco” del giorno prima.

  • Tagliate il pane a fette grosse e mettetelo a bagno in acqua per 15 minuti.
  • Intanto preparate i pomodori a pezzetti piccoli e affettate sottilmente i cetrioli e le cipolle.
    Spezzettate con le mani il basilico (non usate il coltello!!!!! Ne uccidereste il sapore!).
  • Ora strizzate bene con le mani il pane (deve essere quasi asciutto) e sbriciolatelo in una grossa ciotola.
  • Unite le verdure, aggiungete il sale, una spruzzata di aceto, una macinata di pepe e olio, olio extravergine di prima qualità.
  • Mescolate bene per far amalgamare i sapori e lasciatela un po’ insaporire prima di mangiarla.

 

Per una panzanella ancora più ricca potete aggiungere tonno sottolio, olive e capperi, oppure mais, tofu e germogli di soia. Lasciatevi ispirare dai vostri gusti e dalla vostra fantasia. Otterrete un piatto unico e sostanzioso.

Condividilo con gli amici su:

Autore dell'articolo: Marilena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *